A breve sarà attiva a Pagani l’applicazione Smart Waste Heaps finalizzata al monitoraggio del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul territorio comunale ed in particolar modo in quei luoghi isolati e lungo le arterie cittadine.

L’Azienda Speciale “Pagani Ambiente” beneficerà di un sistema che la renderà all’avanguardia nell’individuazione del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e del suo andamento riuscendo così ad essere un valido strumento di supporto al Comune nell’adozione delle azioni di controllo e repressione sul territorio.

Tale  App,  che oltre ad essere a disposizione degli operatori, cui va dato merito di aver collaborato fattivamente nella raccolta dei dati necessari alla sua progettazione, sarà accessibile anche al cittadino il quale previa registrazione potrà fornire il proprio contributo.

Grazie ad una semplice foto scattata da un qualsiasi smartphone l’app stimerà il volume del cumulo, grazie a tecnologie specifiche di image processing, il cui dato sarà incamerato in una banca dati governata da algoritmi di intelligenza artificiale.

I dati raccolti saranno elaborati e resi disponibili con l’applicazione di realtà aumentata  che permetterà di fornire in modo semplice informazioni sull’andamento del fenomeno in ogni punto e strada.

Ai cittadini più virtuosi che aderiranno all’iniziativa, scattando le foto dei cumuli, sarà data la possibilità di accedere ad un sistema a punti che gli permetterà di beneficiare di premi e gadget,  a secondo dei punti accumulati, che l’Azienda provvederà a mettere in palio.

Grande soddisfazione e compiacimento si trapela dalle parole del Direttore Generale dell’Aspa Dott. Aniello Giordano il quale ci ha tenuto a precisare che seppur esistano in circolazione strumenti similari questo è il primo che utilizza tecnologie evolute di realtà aumentata e che tale strumento permetterà di operare in maniera ancora  più efficace grazie anche alla collaborazione del cittadino stesso.

Il Direttore Generale prosegue ritenendo doveroso esprimere gratitudine verso  tutti coloro che stanno rendendo possibile ciò, rivolgendo i migliori ringraziamenti a tutti i collaboratori, ed in particolar modo a Salvatore Accadia, Michele Giordano, Celentano Domenico, Sessa Antonio, Padovano Massimiliano, Irace Anna Maria, Lucia Fraiese D’Amato e Padovano Renato.

Un ringraziamento a tutti gli organi amministrativi dell’Azienda.

Una particolare menzione, conclude il direttore Generale, va  al Direttore Tecnico dell’Azienda Speciale Sig. Vincenzo Calce, senza il quale il progetto di ricerca, innovativo nelle sue funzioni ed obiettivi,  non avrebbe mai visto la nascita.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *